Digressione

Incontro con l’autrice 

 

Buon inizio anno a tutti miei cari e fedeli followers!! La mia assenza dal blog negli ultimi mesi è stata a dir poco imbarazzante, sono stata risucchiata da tanti e diversi pensieri che mi hanno impedito di ritagliarmi un momentino per raccontarvi tutto quello che stava transitando per la mia vita: ho scritto e pubblicato il mio primo romanzo, mi sono tuffata a capofitto nella ricerca di qualcuno che mi concedesse uno spazio espositivo così da poter far conoscere il mio libricino; alla fine di tanto cercare ho incontrato Marina, una ragazza disponibilissima e solare che mi ha permesso non solo di “abbandonare” qua e là nel suo bar letterario (@BookStop di Brescia) copie di Autobiografia Mancata ma anche e soprattutto di organizzare un aperitivo di PRESENTAZIONE!!! Sono felice ed agitata allo stesso tempo, sto cercando da diversi giorni di mettere nero su bianco una storia da raccontare a tutti coloro che mi faranno l’onore di presenziare sabato 21 gennaio al BookStop di Brescia, un qualcosa che faccia venir loro voglia di sfogliare il mio libricino ed inoltrarsi nel lungo viaggio della protagonista… Se sarete nei paraggi vi aspetto per poterci finalmente conoscere di persona!!! A breve altro aggiornamenti importanti sulla mia esistenza 😬😬😬

Link

Che cos’è un Giveaway!?!

Risultati immagini per GiveawayCome dice la parola stessa, il Giveaway è un omaggio, una sorta di concorso nel quale ci si aggiudica un regalo. Ogni Giveaway ha una scadenza, che sarà il “creatore” a stabilire, può durare da qualche ora o anche ad un mese, l’importante è partecipare nei limiti della data prestabilita in scadenza. Il MIO personale Giveaway sarà lanciato il prossimo 10 dicembre sulla piattaforma Goodreads,un social network dedicato al meraviglioso mondo dei libri. Scopo principale del Giveaway è di far conoscere la propria opera a titolo gratuito in cambio di recensioni sincere e dettagliate sulle piattaforme online. Quindi cari followers se volete provare ad aggiudicarvi una delle 3 copie di AUTOBIOGRAFIA MANCATA messe in palio sulla piattaforma non dovete fare altro che connettervi a Goodreads a partire dal 10 dicembre, cliccare sul pulsante “Enter Giveaway” e attendere speranzosi il termine del concorso!!! 

• Stay Tuned •

 

 

 

Rotolando verso Sud – Urbino 

Riuscite ad immaginare una città capace di portarvi indietro nel tempo come foste sotto una sorta di incantesimo? Dall’alto della città, dove si trova la Fortezza Albornoz, è possibile ammirare i mille volti di questa magnifica città medievale dove ancora oggi è possibile respirare la storia e la bellezza dei secoli passati semplicemente perdendosi nel suo labirinto di vicoli e stradine. Urbino è circondata da un paesaggio mozzafiato dipinto da Piero della Francesca in molteplici opere; una distesa di colline spesso coperte da un velo di nebbia fanno sì che la città sembri spuntare da un libro delle fiabe. La sua antica struttura rinascimentale è rimasta perfettamente intatta nel tempo; durante il Ducato di Federico di Montefeltro la città raggiunse il suo massimo splendore: mecenate e mercenario, il duca creò un entourage composto dei migliori artisti del tempo tra cui architetti, scultori, scrittori e pittori. Di fronte al Palazzo Ducale, un edificio in elegante stile mrinascimentale in cui sono ospitati dipinti di Piero della Francesca, Paolo Uccello, Signorelli, Raffaello e Tiziano troviamo la Chiesa di San Domenico e a pochi distanza da questa anche il Duomo, il principale edificio religioso della città di Urbino. Scendendo verso Piazza della Repubblica ed attraversandola scopriamo la Chiesa di San Francesco. Risalendo lungo via Raffaello troviamo la casa natale di Raffaello dove nacque il pittore nel 1493; la casa era la bottega del padre Giovanni Santi ed è qui che Raffaello venne iniziato all’arte della pittura fin da giovane. Terminiamo la visita della città tornando in Piazza della Repubblica, oggigiorno vero cuore pulsante della vita cittadina: i caffè, i portici e gli studenti universitari la aniano ad ogni ora del giorno e della notte. 

La seconda parte del viaggio – Rotolando verso Sud ci porterà alla scoperta di alcuni borghi che costellano la regione del Montefeltro, la magnifica Riserva Naturale delle Gole del Furlo fino a raggiungere Loreto

• Stay tuned •

Link

Al via la 53esima edizione del Wildlife Photographer of the Year 

Il Wildlife Photographer of the Year è il concorso di fotografia naturalistica più antico e prestigioso al mondo. Il concorso  utilizza la fotografia per mostrare le percezioni relative al mondo naturale, contribuendo a promuovere la sostenibilità e salvaguardia della fauna selvatica.
Celebra la biodiversità, l’evoluzione e le origini della vita e desiderio principale dell’organizzazione è quello d’ispirare una maggiore comprensione della natura.
La manifestazione promuove una fotografia naturalistica etica, con una rappresentazione fedele del mondo naturale con immagini non sottoposte a eccessiva manipolazione digitale, accompagnate da didascalie veritiere e scattate nel rispetto totale degli animali. Le iscrizioni per prender parte alla 53esima edizione del concorso apriranno lunedì prossimo (24.10.2016) e si chiuderanno il 15 dicembre. Il concorso comprende una sezione dedicata agli adulti, aperta ai fotografi  di età superiore ai 18 anni, e un concorso per giovani, aperto ai fotografi di età pari o inferiore ai 17 anni. Quindi ragazzi ricercate i vostri scatti migliori ed incrociate le dita!!! Per info ed iscrizioni: nhm.ac.uk

Link

Il biglietto aereo per il giro del mondo (a meno di) 1.500 euro

Articolo tratto da Vanity Fair – Categoria Viaggi Traveller

di Maria Grazia Biscotti

Immaginate di poter trascorrere una giornata di shopping in Rodeo Drive, concedervi un po’ di relax sotto il sole delle Fiji e poi volare verso i paesaggi della Nuova Zelanda, il tutto senza rischiare di mandare in rosso il vostro conto in banca. Con l’opzione Round the World adesso è possibile. L’iniziativa, lanciata dalla compagnia aerea Air New Zealand in accordo con compagne partners, si rivolge ai globetrotter che in viaggio verso Australia e Nuova Zelanda ora possono aggiungere stopo over in 10 destinazioni di Asia, America e nel Pacifico.

Con una spesa di circa 1.500 euro (ma anche meno, a seconda dell’itinerario) i viaggiatori potranno acquistare uno speciale biglietto aereo, valido 12 mesi e diretto verso Nuova Zelanda o Australia, ed avere la libertà di fermarsi sulla strada: uno stop in andata e uno al ritorno nel biglietto base (ma se si possono aggiungere altre “fermate”), da scegliere tra 4 destinazioni in Asia (Hong Kong, Shanghai, Singapore o Tokyo), 2 negli Stati Uniti (Los Angeles e San Francisco), 1 in Canada (Vancouver) e 3 nel Pacifico, alle Isole Cook, nelle Fiji o a Tahiti (ma nel caso delle isole pacifiche bisogna aggiungere 175 sterline per ogni stop, e un altro extra per isole diverse da queste tre). 

COME SI FA

Per prenotare cliccate sulla “bussola di prenotazione” della Ricerca Guidata e scegliete il vostro itinerario, oppure, se si vuole estenderlo, si passa alla pagina di “prenotazione personalizzata” e si aggiungono più tratte e scali diversi (ma il prezzo in questo caso si alza). L’abilità sta nello sfruttare al meglio il motore di ricerca cercando gli itinerari insieme più fantasiosi, emozionanti, economici. Tenendo presente che l’offerta è valida per partenze da London Heathrow, o da Parigi Charles de Gaulle (quindi dagli aeroporti italiani è necessario aggiungere un biglietto di avvicinamento). Noi ci siamo esercitati tutto il giorno con viaggi da sogno e con risultati di grandissima soddisfazione. Per esempio: tutto il mese di maggio in giro per il mondo, partendo il 1 maggio da Londra, per Vancouver, poi Sydney, quindi Tokyo e a casa il 31 maggio ha un costo di 1400 sterline.

Potrete quindi pianificare il vostro giro del mondo seguendo gli esempi di itinerari indicati direttamente sul sito oppure modificare le opzioni di sosta in base ai vostri tempi ed esigenze. Un esempio: se decidete di fermarvi in Asia potrete scegliere se passeggiare tra le strade affollate di Hong Kong e Shangai, bere sake nel centro di Tokyo o perdervi tra le migliaia di varietà di piante dei giardini botanici di Singapore. Così come una volta atterrati a Los Angeles e aver passeggiato sulle spiagge di Malibu potrete decidere di ripartire da San Francisco dopo aver assaggiato i sapori della West Coast. A questo punto rimane un’ultima scelta, forse la più difficile: cosa metto in valigia?