Ciao umano, sono la tua mamma

Ciao umano sono la tua mamma 

Dovevo trovare il coraggio e scriverti questa lettera tanto tempo fa, quando ho iniziato a vedere attraverso le fessure del tuo animo egoismo e pazzia, scelleratezza e fanatismo. Ti dovevo urlare a gran voce allora che stavi sbagliando, stavi esagerando, stavi portando la mia infinita pazienza al limite sopportabile. Dovevo annullare le tue forze quando impassibile e maligno iniziasti ad attaccare le mie foreste con macchine infernali e il desiderio di sopraffare nei tuoi occhi avidi. Dovevo castigarti quando credendoti il re del mondo iniziasti a prosciugare fiumi, ad abbattere alberi secolari, ad inquinare l’aria dei miei polmoni e le acque delle miei lacrime, a mozzare le mie braccia e le mie gambe, ad uccidere gli altri miei figli trattandoli come trofei per le loro possenti zanne, per i loro corni massicci o semplicemente per dimostrare la tua supposta superiorità. Avrei dovuto scagliarti contro le mie ire più temute quando, mosso solo dall’invidia e dalla foga egoistica, hai spazzato via boschi, praterie, prati e vallate per far spazio al tuo mondo di latta.

 Ma nonostante tutto il tuo impegno per farti odiare e ripudiare, io non posso odiarti, non posso girarti le spalle, non posso ignorarti; perché, diciamoci la verità figlio mio, non saresti nessuno senza il mio costante supporto, senza la mia invisibile presenza, senza il mio incondizionato amore, non sapresti come Sopravvivere senza di me. Te lo sei dimostrato da solo in tutti questi lunghi e monotoni mesi quando da dietro le finestre della tua prigione casalinga potevi vedere come tutti gli altri miei figli tuoi fratelli gioivano, si rigeneravano, imparavano nuovamente a vivere senza la tua ossessiva presenza, riconquistavano spazi da tempo andati perduti per colpa della tua infinita attenzione all’ego.

Ti starai quindi chiedendo perché mai io abbia deciso di scriverti questa lettera proprio adesso, trovandoti tu in un momento così difficile e di cambiamento. Lo faccio perché so che solo quando voi umani toccate il fondo e sfiorate l’abisso siete più inclini ad ascoltarmi. È successo così tante volte in passato e ahimè molte altre volte succederà ancora, ne sono tristemente certa. Ma io sono tua madre e fino a quando i miei polmoni ti potranno parlare cercherò di convincerti per quello che in realtà già sai, ma che tendi a dimenticare scioccamente seguendo il filo della brama, della gloria fugace e del dominio. Ti chiedo di ascoltarmi non tanto perché temo per la mia sopravvivenza. Anzi, tutto il contrario. Io posso resistere alla tua mancanza, alla tua assenza, alla tua sparizione. Utilizzerei i tuoi spazi per gioire con le altre mie creature e rimpiazzerei la tua assenza con fiori e frutti e nuove specie. Se io invece non dovessi più esistere tu con me cesseresti di abitare questo amato luogo, ti spegneresti.

Quindi ti prego, ti supplico: la prossima volta che tornerai a passeggiare in campagna, a raggiungere le mie vette innevate, a volare tra i miei cieli azzurri, a scoprire le meraviglie della mia Terra feconda, ad immergerti negli abissi della mia anima, a fotografare le specie che tu hai inesorabilmente spinto sulla soglia dell’estinzione, ad osservare la potenza delle cascate Vittoria o dei geysers in Islanda, la meraviglia incompresa della migrazione delle farfalle monarca in America o la venerata fragilità delle tigri dell’India, ricordati sempre di non prendere niente, se non gli attimi di pura felicità che io stessa ti dono, di non cambiare niente, se non la tua visione ottusa e materialistica delle cose, e di non desiderare niente, se non di avere la possibilità di vivere altre mille volte quei momenti in perfetta armonia con me.

Spero che queste mie parole ti risuonino nel cuore per tanto tanto tempo, figlio mio,

La Natura


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...