Vicky Cristina Barcelona: parte II

Eccoci giunti alla seconda parte di questa lunga proposta di viaggio che ci accompagna alla scoperta di Barcellona. Nel post precedente abbiamo iniziato la visita alla città partendo proprio dal suo cuore pulsante, ci siamo persi nei colori e nei profumi de La Boqueria, abbiamo raggiunto Plaza Catalunya e da lì ci siamo incamminati lungo la Fifth Avenue barcellonese: il rinomato Passeig  de Gràcia. La visita di oggi invece si inoltrerà in uno dei luoghi che hanno rubato il mio cuore e la mia anima durante il soggiorno a Barcellona, luogo che ha occupato molti dei miei pomeriggi spagnoli e che mi ha permesso un break dalla movida del centro città, uno dei parchi più belli e rilassanti della città: il meraviglioso Parque de la Ciudadela; da lì poi torneremo nelle calles più vive di Barcellona e giungeremo di fronte alla maestosa Sagrada Familia e concluderemo questa proposta ammaliati dalla bellezza di Playa de España e dei meravigliosi giochi d’acqua della fuente màgica de Montjuïc. Siete pronti a partire???

Una mattinata del vostro soggiorno barcellonese dovete assolutamente dedicarla al Parco de la Ciutadella (fermata Arc de Triomf, Linea Rossa, L1); l’Arco del Trionfo di Barcellona è un magnifico monumento che vi consiglio di andare a vedere durante la vostra visita in città, considerando anche che esso si trova molto vicino al Parco. Proprio di fronte all’Arco di Trionfo si trova una delle entrate al Parco de la Ciutadella: qui vi si trova tutto ciò che ci si aspetta da un parco e anche molto altro, come ampi prati, fontane monumentali, un piccolo lago, dove sarà possibile noleggiare una barchetta a remi, lo Zoo della città e addirittura il Parlamento della Catalogna. Una delle principali attrazioni del parco è sicuramente il Giardino Zoologico (http://www.zoobarcelona.com), tappa da viaggio per tutta la famiglia: lo zoo ospita leoni, gorilla, scimpanzé, ippopotami, rinoceronti, giraffe ed elefanti ed è suddiviso in zone in base alle varie aree del mondo da cui provengono gli animali. Ad esempio nell’area “Madagascar” dello zoo si trovano tutte le specie animali che è possibile trovare in quel Paese. Una volta terminata la visita (che da guida vi può prendere dalle tre ore alla giornata intera) uscite dal parco e incamminatevi lungo il Passeig de Pujades e dedicate una visita golosa al Museo della Cioccolata!!! Parque de la Ciudadela(http://www.museuxocolata.cat/?lang=es) Un luogo che i fan del cioccolato e le famiglie con bambini non dovrebbero perdersi. Terminata la visita al museo proseguite la vostra camminata lungo il Passeig del Born ed in una manciata di minuti raggiungete la favolosa Basilica de Santa Maria del Mar, aperta ogni giorno dalle 9 alle 13:30 e dalle 16:30 alle 20. Santa Maria del Mar è una chiesa gotica del XIV secolo costruita dagli abitanti del quartiere La Ribera con i soldi che avevano guadagnato con il commercio all’estero (se ve lo siete perso, un mio post precedente ha presentato il libro “La Catedral del Mar”, romanzo storico che fa rivivere al lettore la costruzione di questa magnificenza architettonica scritto da Ildefonso Falcones). Da qui poi riprendete la strada (Passeig de Colom) che vi riporterà ai piedi del monumento di Cristoforo Colombo.

Forse vi starete chiedendo se nella visita alla città di Barcelona non mi sia dimenticata di qualcosa, di un monumento riconosciuto a livello internazionale e che sicuramente rappresenta la prima tappa per la maggior parte dei turisti che visitano la città…

Probabilmente è vero che la prima cosa che il turista medio vuole visitare arrivando a Barcellona è la Sagrada Familia, simbolo indiscusso della città; io invece vi propongo di posticipare la visita al terzo/quarto giorno del vostro soggiorno. Rimarrete incantati di fronte a questa celeberrima cattedrale che sembra quasi fatta di sabbia. L’edificio è Sagrada Familiaancora in costruzione per cui preparatevi a vedere molti lavori in corso durante la visita, che comunque non deturperanno la singolarità e la bellezza della Basilica. Per evitare code vi suggerisco di comprare il biglietto su internet dove potrete scegliere giorno e ora della visita ed entrare direttamente alla basilica mostrando il biglietto che potrete stampare direttamente dopo l’acquisto. Si possono realizzare diversi tipi di visita e, a seconda di quella che scegliete il prezzo sarà differente: potete scegliere di visitare soltanto la Basilica, oppure i più coraggiosi potranno accedere alla torre per ammirare parte della città dall’alto. Terminata la visita prendete la metropolitana di fronte alla Sagrada Familia (Linea Viola, L2) e scendete a Monumental per una rapida visita a Plaza de Toros, un’arena, un circo per tori espressamente costruito per ospitare la corrida. Riprendete la metro, cambiate linea a Universitat (Linea Rossa, L1) e discendete a Espanya. Plaza de Plaza de EspañaEspaña è sicuramente una delle più famose piazze della capitale della Catalogna. Trattenetevi nei dintorni di questa piazza sino a sera perché offre uno spettacolo che difficilmente potrete dimenticare. Quindi se avete del tempo a disposizione visitate il MNAC, Museo Nazionale d’Arte della Catalogna che custodisce, nelle diverse sezioni, magnifiche collezioni espressione di tutte le discipline artistiche, per offrire una visione globale dell’arte della Catalogna nel corso della storia, dal periodo romanico al modernismo e l’avanguardia. Finita la visita, se è ormai pomeriggio inoltrato, vi consiglio di prendere posto attorno alla fontana di Monjuic: ogni giorno viene realizzato più di uno spettacolo della durata di 15/20 minuti, quindi se non riuscite ad arrivare in tempo all’ora prevista potete stare tranquilli perchè dopo pochi minuti esso verrà ripetuto, anche se con musica e giochi di luce diversi, dando l’opportunità ai presenti di vedere anche due o tre spettacoli diversi di fila. Per essere sempre informati (http://www.bcn.cat/parcsijardins/fonts/EN/magica.html).MNAC

La seconda parte di questo viaggio termina qui…vi aspetto domenica prossima con un’altra emozionante camminata alla scoperta della città che non dorme mai!!!

‘¡Hasta pronto!’

Annunci

One thought on “Vicky Cristina Barcelona: parte II

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...